Ambiente di apprendimento Montessori

L’ambiente come motore per l’apprendimento nella pedagogia Montessoriana.

Nel corso dell’incontro si affronteranno alcuni degli elementi centrali della pedagogica montessoriana. In particolare si faranno alcuni cenni alla concezione del bambino, utili per comprendere l’organizzazione dell’ambiente di apprendimento.

  1. Il bambino: potere immaginativo infantile, movimento e apprendimento
  2. L’ambiente come fattore condizionante il benessere degli alunni
  3. Organizzazione dell’aula e suddivisione delle aree disciplinari
  4. La libera scelta: apprendimento individualizzato in un ambiente preparato
  5. Lavoro individuale e in piccolo gruppo in un ambiente dinamico
  6. La grande lezione come unico momento di lezione frontale
  7. Funzione periferica dell’insegnante
  8. Collaborazione e condivisione dei principi guida tra colleghi
  9. Ricadute positive in termini di gestione del comportamento del gruppo classe

 

Cosa rende uno spazio un ambiente di apprendimento?Una mappa concettuale presenta le linee generali del pensiero montessoriano per ciò che riguarda l’idea del bambino, il suo sviluppo cognitivo e la relazione con l’ambiente.Il movimento finalizzato è un motore per l’apprendimento, perciò andrebbe favorito e non ostacolato. É importante predisporre un ambiente dove i bambini possano svolgere attività in piccolo gruppo o individualmente seguendo il principio dalla libera scelta. L’ambiente preparato è una cornice entro cui il bambino trova ciò che occorre per proseguire nella crescita, nel pieno rispetto dei suoi tempi.

Mappa Ambiente di apprendimento Montessori

 


Formatore: Cecilia Comani

Data: 9 febbraio 2016, h. 16.45

Luogo: IC Sanvitale

Destinatari: I ciclo

Max partecipanti:

Iscriviti online

Materiali

Inserire qui i link ai materiali prodotti

Competenze

Postato il

19 gennaio 2016