1. Sperimentarte

GetAttachment-3

a cura di Cecilia Comani e Rosetta Termenini

L’opera d’arte, in ogni sua forma, è intesa come testo dal quale partire per delineare percorsi di conoscenza e di esperienza.

Il laboratorio intende essere un luogo di incontro, confronto e collaborazione tra i docenti allo scopo di delineare operativamente linee guida per un approccio interdisciplinare alla didattica dell’arte.

Il progetto è rivolto a docenti di differenti discipline di ogni ordine di scuola.

Gli obiettivi

  • delineare percorsi di conoscenza tenendo conto della molteplicità dei linguaggi dell’arte.
  • individuare e confrontarsi sulle metodologie nella didattica dell’arte a partire dalle esperienze di istituzioni museali locali, nazionali ed internazionali. (analisi di siti, studi di casi, documentazioni, strumenti)
  • definire l’ambiente di apprendimento come punto di partenza per una didattica operativa (classe come atelier), prevedendo anche l’utilizzo di ambienti digitali (arte e nuove tecnologie)
  • definire linee operative per un approccio interdisciplinare all’arte e modelli di intervento rinnovabili nei contenuti.
  • sperimentare tecniche di apprendimento innovative, che partano dal lavoro degli studenti con il docente finalizzate ad uno scambio reciproco di conoscenze. (flipped classroom, cooperative learning, aula decentrata)
  • condividere le specificità di una materia attraverso interventi mirati. Ad esempio il docente di matematica svolge una lezione nell’ora di arte sul tema previsto nel progetto.
  • cimentarsi con opere di cultura alta della storia dell’arte. Ad esempio collegare il laboratorio di tessitura all’opera di Alighiero Boetti, comprendere le ragioni del legame tra tecniche impiegate e contenuti.
  • strutturare il progetto interdisciplinare coinvolgendo docenti di differenti discipline in modo attivo attraverso momenti di compresenze.
  • coinvolgere professionisti che diano una visione pragmatica al lavoro teorico che si svolge in classe.
  • creare un feedback con il territorio attraverso la realizzazione di esposizioni, spettacoli, etc., aperti alle istituzioni, alle famiglie, alla cittadinanza.

Programma degli incontri

martedì 17 dicembre 2015  h 17-19

Incontro di presentazione

martedì 19 gennaio 2016  h 17-19

  • impostazione del Laboratorio su Identità e memoria, differenti linguaggi in interazione
  • gli artisti e la memoria:

Christian Boltanski,  René Magritte, Yves Klein, Lucas Samaras, Ansel Kiefel, Giosetta Fioroni, Concetto Pozzati, Trecey Emin, Franco Guerzoni, Derek Jarman.

  • contributi multimediali

martedì 26 gennaio 2016 h 17-19

  • Conclusione del laboratorio su Identità e memoria e breve restituzione
  • contributi multimediali alla didattica dell’arte, esplorazione di siti di musei, esempi di realizzazione di unità didattiche su un singolo artista o una tecnica.

martedì 23 febbraio 2016 h 17-19

  • Impostazione del laboratorio su Corpo e Identità
  • gli artisti e il corpo

martedì 1° marzo 2016 h 17-19

  • conclusione del laboratorio su Corpo e identità e breve restituzione
  • confronto sui percorsi da realizzare in classe, individuazione degli argomenti.
  • Ipotesi di modelli di intervento.  

martedì 15 marzo 2016 h 17-19

  • Progettazione del laboratorio da svolgere in classe: individuazione degli obiettivi, i materiali occorrenti, le fasi di intervento, le azioni. Come documentare le varie fasi.
  • Generazione di modelli di intervento replicabili.

martedì 5 aprile 2016 h 17-19

  • presentazione dei laboratori svolti in classe attraverso video, ptp, foto e testi

martedì 19 aprile 2016 h 17-19

  • presentazione dei laboratori svolti in classe attraverso video, ptp, foto e testi
  • conclusione del percorso e pubblicazione delle esperienze sul sito