1.Didattica delle scienze: IBSE

Negli ultimi anni numerosi studi nell’ambito delle Scienze dell’educazione in Europa hanno incoraggiato l’uso di un approccio didattico basato sull’investigazione (IBSE, Inquiry-Based Science Education) per cercare di invertire la tendenza al declino dell’interesse dei giovani verso le scienze e la matematica e sviluppare in tutti i futuri cittadini la literacy scientifica [1] necessaria per la vita oltre la scuola .

Secondo il rapporto della Commissione Rocard[2] le ragioni per cui i giovani non sviluppano interesse verso le Scienze sono certamente complesse, ma esistono evidenti collegamenti tra i metodi didattici e lo sviluppo di attitudini positive verso le scienze.

A tale riguardo, la comunità scientifica è concorde nell’affermare che le pratiche educative più efficaci sono quelle che utilizzano un approccio di tipo investigativo[3] e che l’educazione scientifica basata sull’investigazione (IBSE) si è dimostrata efficace sia nella scuola primaria che secondaria in quanto aumenta l’interesse e il rendimento degli alunni e stimola anche la motivazione degli insegnanti.

Il corso di formazione proposto ha quindi l’obiettivo di promuovere la diffusione dell’approccio didattico dell’inquiry-based science education (IBSE) nell’insegnamento delle Scienze attraverso:

  • riflessione critica sulle proprie pratiche didattiche;
  • approfondimento del quadro di riferimento teorico della pedagogia dell’aproccio IBSE: la sua storia, le caratteristiche dell’IBSE in classe e il confronto tra l’inquiry scientifico e l’inquiry in classe;
  • approfondimento delle caratteristiche essenziali dell’inquiry in classe e dei diversi livelli di inquiry secondo quanto riportato in letteratura;
  • analisi di buoni esempi di inquiry autentico;
  • sviluppo di una visione di inquiry efficace atraverso esperienze dirette di inquiry usando materiali semplici per le attività investigative;
  • approfondimento di alcuni possibili modelli di progettazione di unità di apprendimento basate sull’inquiry;
  • progettazione di una unità di apprendimento da parte dei docenti corsisti attraverso il modello di learning cycle delle 5E;
  • implementazione di tale unità nelle proprie classi;
  • attività di follow up durante la sperimentazione in classe e costituzione di una comunità di pratiche (in presenza e online).

NOTE

[1] OECD, “PISA 2003 Assessment Framework – Mathematics, Reading, Science and Problem Solving Knowledge and Skills” , Chapter 3,

[2] European Commission (2007) Science Education Now: A New Pedagogy for the Future of Europe, (The Rocard report), Brussels:EC,

[3] Secondo il National Research Council americano quando gli studenti lavorano con un approccio basato sull’investigazione (NRC, 2000) dovrebbero:

a) essere coinvolti attivamente da domande significative dal punto di vista scientifico;

b) dare grande importanza alle evidenze attraverso cui sviluppare e valutare le spiegazioni che affrontano le domande scientifiche;

c) sviluppare e formulare spiegazioni a partire dalle evidenze;

d) valutare tali spiegazioni alla luce delle spiegazioni alternative;

e) comunicare e giustificare le spiegazioni da loro proposte.

 


INFORMAZIONI GENERALI

Sede del corso: Liceo scientifico Ulivi, Parma

Orario: 16.45 – 19.00

Formatore: Barbara Scapellato


 

CALENDARIO

1)      Presentazione-definizione percorso (venerdì 27 gennaio 2015)
– Presentazioni del corso.
– Organizzazione: frequenza, calendario, orari, sottogruppi
– Attività di icebreaking per conoscere i partecipanti.
– Perché l’IBSE? Il quadro di riferimento teorico della pedagogia dell’aproccio IBSE
– Attività di riflessione critica sulle proprie pratiche didattiche.
– Il confronto tra l’inquiry scientifico e l’inquiry in classe.

2)      L’approccio IBSE (martedì 17 febbraio 2015)

– Approfondimento delle caratteristiche essenziali dell’inquiry in classe e dei diversi livelli di inquiry secondo quanto riportato in letteratura.
– Fare esperienza di inquiry
– Modelli per progettare
– Analisi di attività progettate con il learning cycle delle 5E

3)      Cominciare a progettare (martedì 24 febbraio)
– Progettare la fase di Engage e la fase di Explore da implementare in classe

4)      Continuare a progettare (martedì 3 marzo)
– Progettare la fase di Explain: flipped explain?
– Progettare la fase di Elaborate

5) Continuare a progettare (martedì 10 marzo)
– Progettare la fase di evaluate
– Organizzare la fase di implementazione in classe

6)      Riflettere durante la sperimentazione (martedì  24 marzo)
– Attività di follow up delle implementazioni in classe

7)      Aspetti positivi e negativi dell’inquiry in classe (martedì 21 aprile)
– Attività di follow up delle implementazioni in classe
– Analisi critica di aspetti positivi e negativi dell’inquiry in classe


 

 

 

You may garner your data https://homework-writer.com and information from web sources, handbooks, lecture notes, course materials and many others.